Formaggio di Capra Girgentana: Alcune Ricette

Ricette con Formaggio di Capra Girgentana tipica di Agrigento che permette la produzione di formaggi come taleggio, caprino, caciotta ricotta e robiola

Piadina e taleggio di capra

Ingredienti:

  • Piadine
  • Pomodori
  • Taleggio maturo di capra
  • Salame
  • Maionese

Affettare i pomodori ed il taleggio. Spalmare la piadina di maionese. Stendere su metà della piadina uno strato di taleggio a fette, uno di pomodori e due fettine di salame.

Piegare e mettere in forno (200°) per qualche minuto, finchè gli ingredienti non si siano sciolti. Servire calda.

Crostoni di pesce spada affumicato e caprino ‘ficu’

Ingredienti:

  • Pane tipo casereccio
  • Pesce spada affumicato in fette
  • Caprino ‘ficu’
  • Rucola

Tagliare a fette il pane e lasciarlo abbrustolire leggermente nel forno. Disporre le fettine di pesce spada sulle fette di pane caldo e, sopra, una noce di formaggio caprino ‘ficu’.

Servire le fette così preparate su un letto di rucola.

Crackers e ricotta salata

Ingredienti:

  • Crackers non salati
  • Ricotta salata

Tagliare la ricotta a fette sottili e stenderle sopra i crackers. Cospargere la superficie con erbe macinate o secche (origano, maggiorana, timo, rosmarino, etc.) oppure con mandorle tostate.

Rollè di salmone o pescespada affumicati o bresaola con robiola di capra, cipolla e olive nere

Ingredienti:

  • Cipolla
  • Pepe nero
  • Robiola
  • Olio extravergine d’oliva
  • Salmone o pesce spada affumicato in fette
  • Olive nere

Lavorare la robiola nel seguente modo: tagliare la cipolla molto fine, aggiungere un filo d’olio extra vergine e la robiola.

Schiacciare il tutto con una forchetta e mischiare.

Aggiungere una spruzzata di pepe nero.

Su di una fetta di salmone o pescespada o bresaola porre al centro l’impasto ed arrotolare.

Cospargere con cipollina tritata, pepe nero, e un filo d’olio. Guarnire con olive nere tagliate a rondelle.

Al momento di servire tagliare obliquo con coltello affilato che passerete in acqua ad ogni taglio.

Mezzelune con ripieno di triglie, finocchietto selvatico e caprino

Ingredienti:

  • Farina
  • Acqua
  • Sale
  • Triglie 70%
  • Finocchietto 20%
  • Caprino 10%
  • Olio extravergine d’oliva
  • Mollica di pane

Con farina, acqua e sale preparare una pasta che servirà per la preparazione delle mezzelune. Scottare le triglie, diliscarle e farle a pezzetti.

Eliminare del finocchietto le parti più dure e tagliarlo a pezzetti. Saltare in padella le triglie ed il finocchietto aggiungendo burro e caprino.

A questi aggiungere un impasto composto di mollica di pane bagnata, caprino ed olio extravergine.

Tagliare la pasta a dischi per le mezzelune e, al centro di ognuna, porre l’impasto pronto e chiudere a mezzaluna premendone i bordi.

Cuocere in acqua e servire.

Fettuccine con verdure e formaggio tenero di capra

Dosi per 4 persone:

  • 500 g fettuccine
  • 120 g zucchine piccole
  • 120 g carote tenere
  • 2 cipollotti
  • 1 costa di sedano con foglie
  • 120 g formaggio di capra fresco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto di basilico
  • olio extravergine d’oliva, sale, pepe, brodo vegetale q.b

Pulire le verdure e tagliarle a fette sottilissime.

A queste aggiungere il sedano, parte del basilico, sale, pepe, 2 cucchiai di olio extravergine, brodo vegetale e aglio precedentemente schiacciato.

Lasciare insaporire il composto per un’ora almeno.

Lessare le fettuccine al dente e, in una terrina, mescolarle alle verdure marinate.

Sbriciolare il formaggio di capra e aggiungerlo come ultimo.

Guarnire col basilico rimasto e servire.

Pennette al pesto capra

Dosi per 4 persone:

  • 240 gr di pistacchio siciliano
  • formaggio fresco di capra
  • 60-80 gr di olio extra vergine d’oliva
  • sale, pepe nero q.b.

Triturare il pistacchio ed amalgamarvi l’olio, il sale ed il pepe.

Tagliare il formaggio fresco di capra a fette sottili ed aggiungerlo al pesto. A parte scottare le pennette e, una volta scolate, aggiungervi la salsa di pesto. Mescolare e servire.

Cavatieddri con melanzane, ragù e caciotta fresca di capra

Ingredienti:

  • Pasta tipo cavatelli
  • Passata di pomodoro
  • Tritato (meglio se di maiale)
  • Piselli
  • Cipolla, aglio, olio
  • Finocchietto selvatico
  • Melanzane
  • Caciotta fresca di capra
  • Pangrattato

Preparare il ragù facendo appassire in poco olio la cipolla (tagliata a fette sottili) e, per chi lo gradisce, l’aglio.

Aggiungervi il tritato lasciando cuocere ancora e, poi, i piselli.

Dopo qualche minuto versare un po’ d’acqua e aggiungere il finocchietto selvatico. Continuare aggiungendo la passata di pomodoro, sale e pepe.

A parte tagliare a cubetti le melanzane e cospargerle di sale per eliminarne l’amaro. Una volta pronte, friggerle.

In una terrina mescolare tutti gli ingredienti.

Cuocere i cavatelli al dente.

A questo punto è possibile preparare due versioni della stessa ricetta:

  1. Stendere su di un foglio di alluminio gli ingredienti e cospargere la parte superiore con caciotta fresca tagliata a cubetti. Chiudere il ‘cartoccio’ ed infornare per alcuni minuti. Servire caldo.
  2. In una teglia unta con olio extravergine d’oliva, versare gli ingredienti a strati alternandoli a strati di caciotta fresca di capra a cubetti. Ricoprire la superficie con uno strato di pangrattato. Infornare finchè la superficie non appare dorata e servire.

Pasta Maritata

Ingredienti:

  • Spaghetti
  • Sugo di pomodoro a piacimento
  • Ricotta di capra o robiola di capra

Preparare un sugo di pomodoro come piace.

Cuocere gli spaghetti e scolarli.

Mescolarvi il sugo e la ricotta di capra oppure robiola di capra.

Servire caldo.

Timballo di riso con borragine e caciotta di capra

Ingredienti:

  • Riso
  • Cipolla
  • Borragine
  • Olio extravergine d’oliva
  • Brodo
  • Pangrattato
  • Caciotta di capra

Preparare un risotto soffriggendo lievemente la cipolla, aggiungere riso bianco o semintegrale e farlo tostare.

Far cuocere aggiungendo acqua calda o brodo.

Durante gli ultimi 10 minuti di cottura aggiungere la borragine, oppure spinaci.

Ungere una pirofila d’olio e cospargere il pangrattato.

Alternare nella pirofila uno strato di riso ad uno di caciotta e così via.

Versare sulla superficie un filo d’olio e pangrattato.

Passare in forno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *